martedì 25 novembre 2008

Compleanno a Selawik


Molti auguri a Tomaso che è già al suo …esimo compleanno mirato. Anche a me, nei prossimi mesi, toccherà recarmi in un minuscolo villaggio dell’Alaska (non per il mio compleanno). Da quanto ho appurato la via migliore di avvicinamento è proprio Chicago e poi Anchorage. Vi ricordo che gl’inconvenienti principali che si possono incontrare in quei territori sono soprattutto il dover dormire in alloggi di ex militari americani e, addirittura, il non trovare alcuna forma di ristorazione in loco (in alcuni casi occorre portarsi il cibo da casa!).
Per il resto si tratta di luoghi incantevoli e assai ben descritti nel film Insomnia, con Al Pacino e Robin Williams (la location in questione era Nightmute dove “uno dei nostri” è stato una volta).

Auguri anche ad Al Rami per il prossimo compleanno nella sempre splendida Dubai.

Per Giulia. In effetti il libro già c’è ed è in rete, ma lo assembleremo ancora meglio quando aggiungerete altre foto. Se qualcuno si volesse occupare della redazione dello stesso, aggiungendo pagine al già copioso materiale, si faccia avanti. Poi penserò io a mettere in rete il tutto. Intanto, tra pochi giorni, sarà stampata anche una buona parte del blog sul numero di Ricerca ’90 dedicato al ventesimo anno di pubblicazioni. In seguito potremmo pensare anche a una seconda pubblicazione in cui inserire tutto, magari anche gli scritti di coloro che hanno inviato messaggi anonimi e non supportati dall’uso del cervello (perché hanno dimenticato di accenderlo o perché non lo possiedono).

Per Pasquale Iacuvelle. Sì, concordo con te sulla eccezionalità del discorso Callegari. Come ho avuto modo di scrivere più volte è stato per me un grande privilegio conoscere e frequentare il grande professor Callegari. Fisico importante e mai riconosciuto in Italia, ma laureato ad honorem in Canada, Giambattista Callegari ci ha lasciato la sua centralina e, soprattutto, due libri importantissimi.
Personalmente penso, come Pino Valente che si è appassionato tanto alla cosa, che un giorno sarà possibile surrogare l’effetto di un Giove al Medio Cielo a mezzo della centralina in questione. Oggi sembra fantascienza, ma in fondo credo che tutti noi sappiamo che ogni cosa è energia in questo universo, come ci ha spiegato Einstein e anche un compleanno mirato a Petropavlovsk un giorno, forse, si potrà ottenere stando seduti a casa propria e sotto l’effetto della centralina Callegari…

Un’altra cosa, per oggi. Vi invito a pubblicare i bilanci parziali dei danni causati nelle RSM dello scorso periodo giugno-agosto quando la congiunzione Marte-Saturno si fece strettissima, fino a zero gradi. Ovviamente non ci interessano i casi di persone che hanno lasciato la stessa in dodicesima oppure in prima oppure in altre zone pericolose del cielo. Sarà interessante, invece, redigere una sorta di foglio Excel con le notizie dei danni previsti e accettati.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento