domenica 7 marzo 2010

... e questo vettore, invece, è per le prossime RSM




Buona Domenica a Tutti.
Ciro Discepolo

11 commenti:

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

Secondo la fisica quantistica, (e il principio di indeterminatezza)ogni corpo esistente, è costituito da particelle che emettono onde. Tali onde entrano in risonanza tra loro e quindi interagiscono. L'uomo è composto da miliardi di particelle. I pianeti sono composti da miliardi e miliardi di particelle. Esse emettono delle onde che entrano in risonanza con le nostre (immaginate due pietre lanciate in uno stagno l'una accanto all'altra. Noterete che l'acqua si increspa generando cerchi concentrici. Le estremità dei cerchi emessi dalle due pietre, si incastreranno tra loro creando delle onde particolari nel punto di intersezione. Il principio è lo stesso per le particelle). Da una angolazione diversa, e in base alla potenza dello stimolo,quelle onde risuonano in modo diverso. Se in laboratorio venisse costruito un apparecchio capace di simulare l'influenza delle onde planetarie, allora non ci sarebbe bisogno di un velivolo leonardesco o di un vettore spaziale.

Anonimo ha detto...

Al Rami tutto questo è affascinante
e corrisponde alla realtà.
La cosa più importante che hai detto :"L'uomo è composto da miliardi di particelle. I pianeti sono composti da miliardi e miliardi di particelle. Esse emettono delle onde che entrano in risonanza e che quindi
INTERAGISCONO con le nostre, e le nostre con le loro (dei pianeti per intenderci); questo significa che l'uomo non subisce passivamente l'influenza dei pianeti, ma può in qualche modo interagire e modificarne la radianza con una forte volontà determinazione e fede; a volte lasciando andare gli eventi per come devono andare, ed attendere fiduciosi che qualcosa cambi... Quando si vuole invece arrivare al meglio per noi,si può
avere la volontà e la fede che partendo entreremo in una buona risonanza con i pianeti...(sperando che questo serva a rendere le persone migliori), ma una macchina di laboratorio, potrebbe simulare un sentimento d'amore o di odio che sono comunque "vibrazioni" che l'essere umano emette, lasciando a quest'ultima il gravoso compito di agire per noi per il bene o per il male?
Perchè di questo si tratta. Se dovessimo interagire con "onde" provocate in laboratorio, non sarebbe meglio controbattere con altrettante "onde" provocate in laboratorio per noi? Mi viene da pensare come esempio, che per procreare, una coppia affidi ad una macchina di laboratorio il compito di elaborare la procreazione per loro, lasciando completamente estranei alla cosa
i presunti "genitori" che a questo punto non avranno bisogno di dare la loro parte biologica data da spermatozoi e ovuli, ma solo l'informazione genetica. Secondo te Al Rami, non verrebbe fuori un ibrido che
non avendo valori forti di appartenenza alla famiglia, essendo lui nato quasi da una macchina vivrebbe senza l'amore filiare, e l'espandersi di questa cosa su questa terra porterebbe ad una popolazione senza valori umani, ma di esseri alieni come si vede in certi film... Io spero che l'erba verde cresca sempre spontanea sulla terra, che i fiori sboccino in primavera, e che il cielo sia sempre azzurro...,come qualcuno più in alto di noi ha voluto e creato con grande armonia del tutto. Se l'essere umano si mette anche al posto dei pianeti con tutti i guai che fa!!!...
(sembra che Atlantide che era tecnologicamente molto avanzata, si è autodistrutta proprio per l'eccessivo affido alla loro tecnologia)

Buona domenica
A.M.

stefano ha detto...

Salve, volevo chiedere ai piu' esperti che cosa potrebbe capitare ad una coppia di miei amici con prole che hanno rispettivamente Marte in quinta casa di R.S e Venere in quinta casa di R.S. I dati sono 13/04/1968 00.15 Zagabria e 17/04/1963 14.15 Udine. Entrambi passeranno il compleanno a Udine. Grazie a chi vorra' rispondermi.

Stefano Meriggi

Danilo ha detto...

Salve a tutti,
scusate se devio il discorso ma mi piacerebbe sapere la vostra opinione riguardo una posizione astrale del tema di nascita ossia
Marte o Saturno(o entrambi)in VII casa.
Nello specifico la domanda è questa:se vi innamoraste di una persona che presenta nel suo tema di nascita questa problematica posizione, come reagireste?

Danilo

Alessandro F. ha detto...

Vorrei postare questo messaggio al solo scopo di condividere un interessante esercizio di studio utile per chi come me è ancora agli inizi con l'AA.

Stavo rileggendo uno dei tanti libri di Ciro e in particolare mi sono soffermato su una descrizione abbastanza forte del significato dell’ ASC RS in dodicesima.. a un certo punto viene menzionato il consultante con una configurazione simile che gli dice "ma come, tutti i giornali dicono che questo è l’anno del Leone" .. e invece si è beccato in sostanza tutte le disgrazie disponibili a catalogo..

Questo episodio mi ha fatto ricordare come nei vent’anni anni passati (viaggio sulla quarantina), i primi semi dell’interesse verso l’astrologia mi avevano messo di fronte a situazioni simili legate a previsioni "segnosolari"

Allora mi sono preso un pomeriggio del weekend e, con le conoscenze attuali, mi sono fatto il seguente interessante esercizio. Mi sono calcolato le mia quaranta e qualche RS (comprese le ultime sette/otto mirate) e ho provato metterle in relazione con i fatti salienti della mia vita.. (la cosa più complicata è sicuramente scavare nei ricordi)

Credo sia un utile esercizio di studio che conferma, se mai ce ne fosse bisogno, che non c’è giove che aiuti, a fronte di una pessima RS. Credo possa essere utile anche per capire il meccanismo delle cuspidi, o per fare qualche ragionamento aggiuntivo sulla correzione dell’ora di nascita,

Tutto qua, buona domenica

Alessandro F.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

per A.M.: parlando per assurdo ti do una risposta per assurdo: non dimentichiamo che oltre a fattori astrali (in questo caso creati ad oc in laboratorio)l'individuo deve sottostare a condizionamenti genetici, casuali (come la connessione tra i neuroni)ai condizionamenti sociali (cioè gli altri miliardi di onde prodotti dagli esseri umani che entrano in risponanza con noi)e dulcis in fundo, per ultimo e non per importanza, l'effetto di una energia superiore e Divina (alla quale io personalmente credo).
e continuando a ragionare per assurdo (cosa che il maestro Ciro non sopporta... ehheeeh)potrei dirti che sì, potrebbe essere che il nascituro possa essere un alienato; ma non mi pongo di questi problemi personalmente.

pasquale iacuvelle ha detto...

Per Stefano,

Le chiavi di lettura sono molte, dipendono comunque dal contesto generale.
Possiamo dire che se un patner dei due, nell'anno dispone di una Venere in V, molto probabilmente riguardo l'ambito affettivo amoroso, sarà avvantaggiato al riguardo.
Se hanno dei figli sicuramente nei periodi buoni di questi sarà più lui presente.
Chi ha Marte in V invece sicuramente vivra e sarà più presente nei fatti problematici della prole nell'arco dell'anno, se siano gravi o meno.
Se teniamo conto che la persona in questione ha anche Saturno in VII oltre che a Marte in V, più uno stellium tra I e XII allora ci può anche dire che i problemi recati da Marte possono essere verso il coniuge o un'amante, con tutte le spese.
L'altro, che ha sempre Venere in V, se ci fosse un'eventuale separazione o allontanamento momentaneo, certamente potrebbe avere il vantaggio di disporre dei figli, con questa posizione.
Ti ho fatto degli esempi generali che puoi accostare al contesto, diventa più chiaro poi, se i figli hanno una buona RS o meno, con tutti i parametri di lettura, prevedere se questi simboli pendano verso una questione o dall'altra.

Per Alessandro,

certo fare l'esercizio di risalire alle vecchie RS passate, può essere un'ottima verifica per studiare le corrispondenze dell'orario e dove sono andati a parare i pianeti.
Comunque sempre se abbiamo dati alla mano precisi e non semplici ricordi.
Ciao a tutti,

Pasquale.

Anonimo ha detto...

Caro Al Rami, al momento storico
in cui siamo, questi condizionamenti "casuali" li abbiamo voluti e creati noi.
Le cellule hanno un 'intelligenza
e memoria....;in noi c'è un microcosmo, che è simile e interagisce con il macrocosmo...
Se si parte da questo, forse è tutto più "semplice" da capire e la parola chiave di tutto è: ARMONIA

A.M.

Anonimo ha detto...

...beh Maestro,... sarebbe meno
affascinante, ma sicuramente più
RIPOSANTE!!! (ogni cosa ha il suo lato buono!)
cari saluti
A.M.

Anonimo ha detto...

A Ciro (e ai bloggers) volevo chiedere un'opinione sull'astrologia oraria. Magari ha già trattato l'argomento altrove nel blog e io non riesco a trovarlo. Nel caso le chiedo cortesemente di segnalarmi dove.

Grazie, Medusa

PS E una donna con Marte (ben aspettato!) in 7a la sconsiglierebbe come partner? :-)

Bajema ha detto...

Veramente non volevo innervosire, volevo solo capire. Tutto qui... Sulla mia pelle valuterò il potere di questa RS che, in verità, attendo da anni. Sarà che sono una romantica, ma da anni ero in attesa di questa RS con questo Stellium in V casa. Mi sono solo preoccupata perché l'anno 2009 è stato "molto,molto pesante". Tutto qui. Grazie lo stesso.