domenica 26 febbraio 2012

Astrology Essays: Exercises In Aimed Solar Returns From The Blog Of Ciro Discepolo 3 (English)




You can get it here:





Enjoy ir!








Carissimo Ciro,
ho ascoltato con grande interesse e piacere la tua pillola su Mario Monti su youtube e concordo pienamente con te su i punti essenziali che hai saputo così magistralmente mettere in evidenza nel tuo stile che adoro “crudo e tagliente”. I grandi interessi non sono stati toccati, almeno per il momento, vedremo in futuro ... ma ho i miei dubbi che questo accadrà mai. D’altronde Il signore in questione è stato messo lì a garanzia proprio di quegli interessi di cui sopra e riceve e riceverà ampio sostegno. Non solo salverà l’Italia, il Time afferma che salverà addirittura l’Europa ... e forse il mondo intero visto che è L’unto di Dio. D’altronde si è detto che le elezioni in Grecia, la massima espressione della democrazia, siano di disturbo e che forse è meglio che in Grecia come in Italia si trovi il modo di trovare qualcuno come Monti che guidi il paese. Si sta cercando di evitare il referendum anche in Irlanda, insomma si sta cercando in tutti i modi di non lasciare che le persone comuni esprimano il proprio voto, come dovrebbe accadere in qualsiasi paese democratico, almeno quando si tratta del futuro del paese in cui si è nati e in cui si cerca di sopravvivere. Ma quando si tratta di far pagare i debiti contratti dai governi per salvare banche ed enti finanziari che si sono arricchiti per anni speculando, allora sì che i cittadini devono presentarsi all’appello ed essere pronti a sacrificarsi per il bene comune, sempre che vogliano salvare il paese e garantire un futuro ai loro figli e ce la vogliono anche vendere come un altro grande piano Marshall ... la solidarietà europea ... Non hanno colpa i poveri greci a cui è stata tagliata anche la luce e nemmeno la maggior parte degli italiani che faticano tutti i giorni e che se dimenticano uno scontrino lo fanno per tirare a campare, non sono loro quelli che godono dell’immunità, certi che nessuno mai li toccherà. Ma forse mi sbaglierò, il tempo lo dirà, ma credo che Mr. Mario Monti e molti insieme a lui presto dovranno fare i conti con qualcosa di molto più grande di loro, una configurazione astrale che è più che mai parlante, la resa dei conti è vicina, la quadratura di Urano e Plutone non lascerà le cose come stanno e nemmeno l’ingresso di Saturno in Scorpione. I due Urano e Plutone si sono avvicinati di un grado di distanza dalla quadratura secca in agosto e ci hanno dato una piccola anticipazione di quello che ci aspetta nei prossimi 3 anni. Se deve essere rivoluzione e secondo me lo sarà, io mi auguro che sia per qualcosa per cui valga la pena lottare e che possa lasciare un mondo migliore alle generazioni future.
E’ sempre un piacere leggerti.
Katia



Carissima Katia,
anche per me è un piacere leggere le molte, moltissime eccellenze astrologiche – seppure non autocertificate – che scrivono in questo blog e tu, certamente, brilli per intelligenza e capacità di analisi, oltre che per conoscenza delle regole dell’Astrologia Attiva.
Confermo che vedo drammaticamente la situazione in cui è precipitato il nostro Paese dove il parallelo alla vecchia DDR o alla dittatura immaginata da Orwell in 1984 è sempre più verificabile. I media, ormai asserviti al ruolo di semplici megafoni del potere, a mezzo di quotidiani bollettini di terrore, ci annunciano le “retate” di domani quali specifiche categorie andranno a bastonare e ci profilano orizzonti sempre più agghiaccianti in cui a fianco della recessione ormai in piena espansione si intravedono file sempre più lunghe di disoccupati, di nuovi poveri incapaci di pagare anche le sole bollette domestiche, di persone disperate, di suicidi. E come tu osservi acutamente vorrebbero farci credere che la colpa sia nostra perché abbiamo comprato il televisore grande in Full-HD.

Ieri sera sono andato a vedere un film che i critici quotavano con solo 2 stelle (anche i critici cinematografici sembra che avranno un futuro importante in questo nuovo molto probabile Stato di Polizia): In Time

Genere Thriller, produzione USA, 2011. Durata 109 minuti circa.
“Will Salas ha venticinque anni da tre anni e la volontà di resistere in un mondo in cui il tempo che resta da vivere è denaro. Nel futuro di Will, uomini e donne sono geneticamente programmati per raggiungere i venticinque anni, età dopo la quale avranno diritto a un anno extra e a una vita affannata e consumata a guardare il proprio orologio biologico. Un timer digitale che segna ogni minuto, ora, giorno, mese, anno guadagnato lavorando o rubando. Figlio premuroso di una madre mai invecchiata, Will salva la vita a un uomo ricco di tempo che intuisce la sua nobiltà e lo ricambia con un secolo di vita. Un secolo che Will è deciso a investire, raggiungendo la Time Zone, dove i ricchi vivono blindati e a spese dei più miserabili, e sfidando l'ordine costituito. Lo aiuterà imprevedibilmente nell'impresa una ricca ereditiera dai grandi occhi e il grande cuore, pronta a ipotecare l'immortalità e a 'spendere' finalmente la propria vita”.

Il film non mi ha lasciato sereno e mi è sembrato uno dei tanti prodromi che ci annunciano un temporale che penso non potremo schivare, se alle configurazioni che giustamente elenchi tu, ci sommiamo la presenza consolidata di Plutone in Capricorno, la bruttissima discesa dell’Indice Ciclico Planetario e la periodica azione del Male visto nella sua espressione junghiana.

Sì, credo che anche un cieco stia vedendo una realtà inconfutabile: le stangate – immediate e pesantissime – sono tutte per il ceto medio e il ceto povero. I Grandi Poteri non hanno assaggiato neanche un poco lo scudiscio del Giustiziere che con una operazione molto discutibile è stato messo sullo scranno più alto a governarci. Nulla di ciò che veramente potrebbe raddrizzare le casse vuote del Paese è stato fatto. Si continua a ripetere che poi verrà anche il turno “degli altri”: ma quando e come? Saranno le schiene spezzate, come nel caso dei tassisti (che sono stati scelti come emblema di una italianità fannullona, ladra e parassita), dei Grandi Poteri o si tratterà, in tempi lunghi-lunghissimi soltanto di piccoli lifting che non inganneranno neanche i più grossi buonisti per DNA ricevuto alla nascita?


-        Le spese militari, una delle voci maggiori del bilancio dello Stato, non sono state toccate, a cominciare dalle missioni di guerra in Afghanistan, in Iraq e altrove. Ci è stato detto che nei prossimi 5-10 anni sarà ridotto del 20% il numero di effettivi nell’esercito. E nel frattempo? Si continuano ad acquistare armamenti costosissimi all’estero.
-        Le banche, le assicurazioni, i grossi capitali non sono stati neanche sfiorati dalla furia devastatrice di Zorro-Senatore Monti.
-        I politici che, se dimezzati  e poi divenuti un quarto con la creazione di una sola Camera, e che se ridimensionati pesantemente negli stipendi potrebbero far crollare una buona parte della spesa pubblica, non sono stati neanche sfiorati da quest’azione giustilzialista. E lo stesso dicasi per la chiusura totale e immediata di tutte le Province.
-        Si è detto: anche la Chiesa pagherà l’ICI. Grossa bugia: si tratterà anche qui di un lifting che non interesserà i luoghi di culto, cioè circa un quinto del patrimonio immobiliare italiano.
-        E la lotta alla malavita? E il fatto che il cittadino debba pagare subito allo Stato mentre quest’ultimo è moroso per anni e anni verso i suoi creditori che finiscono poi nelle mani degli usurai?



L’elenco è lunghissimo e non voglio offendere l’intelligenza degl’italiani che per il momento sono ancora attoniti e forse dominati da un non del tutto esatto senso di colpa.
Però si percepisce sempre più l’aria che precedette stagioni insanguinate come quelle delle Brigate Rosse e si ha sempre più la sensazione che la miccia possa esplodere da un momento all’altro.
Forse, banalmente, tutto potrebbe cominciare dall’ennesimo aumento del pieno di benzina (ancora Plutone)…


Invito tutti a rileggersi 1984 di George Orwell. Grazie, Katia, per avere condiviso con noi le tue intelligenti considerazioni.








John From Buffalo ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Astrology Essays: Gianni Agnelli (Italian)":

Dear Ciro, Hello, I hope you have been well. It is time for me to write about my next two Aimed Lunar Returns. I was very pleased to see one of my posts in your astrology essays.

For March - Clewiston, Florida
For April - Auckland, NZ

Please let me know if these are good. Thank you.

Also - To Roby....congratulations, your journey is inspiration to us all.



Dear Michael,  
for the ALR of March try again, please, because it is not useful to travel to place the Ascendant in the First House and Saturn in the 12^ House. Almost perfect, instead, your choice for the ALR of April, but going not far from Auckland, we remove Saturn from the X House and we leave the two beautiful cusps of Sun and Venus on the 5^ House. Many wishes.










Carissimo Ciro, anche se sono passati alcuni giorni, ti volevo ringraziare per le esaudienti risposte in merito alle mie domande (possibile matrimonio e conferma dominanti). Guardando la mia prossima RS 2012 per Lesa (NO)ho notato la presenza di venere in quinta casa: puo' essere un indizio di un nuovo amore? E quel plutone congiunto all'Asc.? Scusami ma essendo all'inizio non sono molto certa delle mie deduzioni ma continuo ad applicarmi il piu' possibile. I miei dati sono: Domodossola 09/04/1966 ore 22.30. Confido in un tuo prezioso consiglio. A presto, Cristina 66



Cara Cristina 66, sì, Venere in quinta può indicare, con molte probabilità, un nuovo amore e Plutone vicino all'Ascendente, in questo caso, potrebbe significare una grande passione sessuale. Tanti auguri.










Ciro, un marte a 2°20' dalla cuspide della seconda è da considerare pericoloso?.. :) Gabri.


Caro Gabri, sì, perché essendo a meno di 2,5 gradi, lavorerà sia in 2^ che in I Casa. Molti saluti.









Grazie infinite Ciro per la sollecita e gentilissima risposta! La terrò aggiornata ...grazie a presto, Monica



Cara Monica, è stato un piacere. 









Gentile Ciro
qualche tempo fa ti ho chiesto di studiarmi una rivoluzione solare per il mio prossimo compleanno e tu mi hai consigliato Anchorage in Alaska.
In questi giorni però mi si è ripresentato un problema di salute che mi crea problemi da più di un anno. Vorrei cercare di risolverlo e pensavo ,se possibile, di piazzarmi Venere nella sesta casa di rivoluzione. Ho individuato Il Cairo in Egitto ma mi troverei Saturno in 10 casa. Ti faccio presente che sono in pensione, che mia madre è morta, ma mia suocera è viva ed è molto anziana.Vorrei sapere cosa ne pensi e se hai qualche altra soluzione da propormi. Sono nato il 22/04/1954 ore 21.25 Vicenza.
Grazie infinite per la tua disponibilità.
Francesco54



Caro Francesco54, quella che vedi sotto penso sia la soluzione giusta per te. Un grosso in bocca al lupo!







Sempre attivissima la nostra collega Fernanda Nosenzo che è un vero fenomeno in quanto a energie mentali spese soprattutto in Astrologia.
Con i nostri migliori auguri:








Posta un commento