domenica 24 aprile 2011

Un Film Grigio Per Un Uomo Piuttosto Grigio














Un film-documentario che sarebbe potuto durare dieci minuti in tutto. È la storia di un contractor (mercenario-vigilantes che protegge civili ricchi impegnati a vario titolo a Baghdad) che viene ucciso sulla Routh Irish, la strada più pericolosa del mondo. In quella strada gli uomini, e perfino i bambini, di al-Qaeda cercano in tutti i modi di avvicinarsi alle auto con occidentali a bordo e le fanno saltare con mine rudimentali. Gli occidentali, da parte loro, si dividono in quelli con il grilletto facile e quelli che prima di commettere gratuite stragi di innocenti aspettano a sparare. Tutto qui. Cose sapute e risapute. Insistere su uno dei centomila episodi simili a questo, tornandoci sopra, ossessivamente, per circa due ore, alla ricerca di un giallo che non c’è, mi è sembrata una inutile e davvero brutta operazione di cinema. I dati di nascita del regista inglese sono privi di orario e va segnalata soltanto, a mio avviso, a cosa può portare un’esagerata “batteria” di valori Gemelli sostenuta dal quadrato stretto di Sole-Venere-Marte da un lato e di Saturno dall’altro: voler “intellettualizzare” troppo qualcosa, in modo triste, che di intellettuale, forse, non aveva proprio nulla.


Ciro Discepolo





Per Uranio15. Ho segnato, tra le cose che mi piacerà fare, anche la tua richiesta. Per quanto riguarda le mie "Pillole", non temere e fra non molto ricomincerò a registrarle. Relativamente alla figlia di Adriano Celentano, ti confesso che non mi sono messo a cercare data l'abbondanza particolare di questo blog di oggi...



Grazie a Tutti, anche da parte di Daniela, per gli auguri e speriamo che almeno oggi i TG siano meno truci del solito. 



Caro Michele, non ci sono dubbi e la tua diagnosi è precisa: tuo padre è nato almeno mezz'ora prima, con quella stretta e brutta congiunzione Saturno-Nettuno al Fondo del Cielo.




Per Danila. Come sempre i tuoi interventi sono colti, saggi, condivisibili in gran parte. Inoltre tu sei un esempio vivente di come una certa frattura che si vorrebbe far credere esista, non esiste affatto. Tu segui sentieri che potremmo definire "yoga-tibetani-reincarnazionisti" e, come i veri maestri tibetani, non solo non trovi sbagliati i compleanni mirati, ma fai tu stessa ASR e ALR frequentemente. È un piacere averti tra noi e sarà un piacere conoscerti personalmente a Sant'Agata. 




Per Giuseppe. Sono lieto di questa opportunità offertati da Antonio (di cui gradiremmo ricevere, privatamente, una breve scheda): tu non potevi proprio mancare!





Per Sara. Ti confermo quanto scritto ieri. Ci hai comunicato che il massimo che puoi fare per gli astri è recarti a Londra. Io non condivido questo approccio all'AA e neanche quello di barattare qualsiasi magnifica RSM con una bruttina perché all'ultimo minuto accade qualcosa. Pensi che in oltre quarant'anni non mi sia capitato mai nulla di grave poche ore prima della partenza? Ma non sta a me cercare di farti notare alcune cose se non le noti da sola. Puoi andare a Londra perché il pericolo maggiore di un AS in decima è rappresentato da un possibile rovesciamento sociale-professionale della propria situazione. Dato che tu ci hai descritto la tua come molto penalizzata, penso che non si possa rovesciare nulla in negativo...




Per Antonio. Condivido il giudizio assai positivo per il film "Mare dentro", ma lo sconsiglio alle persone con tendenze al suicidio e soprattutto invito i veri cinefili a non scaricarlo in maniera pirata dalla rete.
Relativamente ai 20 giorni a ridosso del compleanno, correggo la tua informazione: i giorni critici sono i 20 che precedono e i 20 che seguono un compleanno.




Per Paola: il 17, 18 e 19 giugno. Potresti metterti d'accordo con Luigi Galli e Paola Urbani (gallui@alice.it) e con Marco Celada (marco.celada@telecomitalia.it) a cui, sono certo, farà moltissimo piacere se viaggerete assieme. Io sarò a Capodichino alle 8 ad accogliere alcuni di voi. 





Per Vince. Nella mia esperienza, sia che si parli di tema natale che di RS o di RL, non ho mai visto avere valore le retrogradazioni. Come saprai esistono sostenitori fortissimi, per esempio, del valore negativo di un Mercurio retrogrado in borsa: sarebbe facilissimo dimostrare che ciò non è affatto vero eppure moltissimi astrologi, spesso, "ingessano" la propria vita per mesi. A me sono accadute cose stupende anche durante transiti di retrogradazione. 




Sì, Roby, è proprio questo lo spirito dell'AA




Dear Eva, do you think that it was a case that I have recommended a stellium in the Fourth House to one friend of yours that is about to complete a real estate operation? Do you agree that a good astrologer has to understand certain things?  
Many darlings wishes, also you, of Good Easter.



Piccola mozione d'ordine: proporrei, per la mia salvezza personale, di limitare a massimo duemila post al giorno i nostri interventi...




Per Daniele. Al Comma 1 di questa mozione d'ordine, proporrei che tu ripostassi domani il tuo intervento per rispondere al quale mi occorre mezzo blog.









Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo


Posta un commento