lunedì 19 marzo 2012

Astrology Essays: Exercises In Aimed Solar Returns From The Blog Of Ciro Discepolo 15 (English)



You can get it here:




Enjoy it!









17 Nuove "Pillole" di Astrologia su Nettuno nelle Case di Nascita:


http://www.youtube.com/user/CiroDiscepolo48?feature=mhee









Caro Dottore,

sono di nuovo Jason. Sono nato il 15.10.1967, a Roma, alle 19.15. Le ho scritto (anche nei giorni precedenti) perchè sono coinvolto in importanti transazioni commerciali che si dovrebbero concludere nel prossimo futuro (in un arco temporale di una o due settimane massimo). Il mio ultimo compleanno l'ho passato a Roma. Attendo i Suoi consigli.

Grazie e a presto. Jason


Purtroppo, Jason, le notizie non sono buone perché la presenza di Sole, Luna e Saturno in VII Casa non favorisce gli accordi e le transazioni. A ciò si aggiunge Marte in 8^ Casa che o fa uscire più denaro o ne fa entrare meno di quanto ne dovrebbe entrare.
Se la situazione non è molto compromessa, però, potrai migliorare di molto, anno dopo anno, dal prossimo compleanno in poi. Molti auguri.









Sin dagli anni settanta le politiche europee stanno facendo in modo che si metta in pratica il fenomeno della delocalizzazione industriale ed agricola, con questo ennesimo ed ingiusto fardello i loro obbiettivi si stanno concretizzando di giorno in giorno. Se continua così noi in Europa non produrremo assolutamente nulla ed in più, non si sa per quale ragione, contemporaneamente importano manovalanza straniera, sostituendoci pure come forza lavoro. Fenomenologia della globalizzazione oserei dire caro Maestro. Quanto allo scontrino anomalo che ho ricevuto ieri, capisco pure che si cerca in qualsiasi maniera di sopravvivere, ma a mio giudizio, se lo avessero emesso in maniera corretta con quello stesso importo, ci avrebbero guadagnato comunque. Il problema è che si sta trapelando una guerra fra poveri, non sono molto ottimista personalmente, anche se questo famoso spread è arrivato finora a 279,41 non vedo alcun miglioramento a breve termine, inoltre questa riforma sul lavoro mi sembra un ennesimo colpo mortale verso noi dipendenti ed operai, infine provo sgomento a leggere dichiarazioni come queste di D'Alema:http://www.liberoquotidiano.it/news/701541/D-Alema-Voglio-30-milioni-di-stranieri-in-Italia.html

Fare politiche sociali affinchè gli italiani possano mettere al mondo figli per garantirgli un futuro normale piuttosto che evitargli di crescere demograficamente fa troppo schifo?

A.P.



Caro A.P.,
la cosa che mi spaventa di più di quello che sta avvenendo oggi nel nostro Paese, oltre all'impoverimento giornaliero di ogni famiglia di ceto medio-basso, è il fatto che, calpestata più volte la Costituzione, abolite le libertà fondamentali dei cittadini come il diritto alla privacy, non esiste più una maggioranza e una opposizione. Quando avviene ciò siamo, a mio parere, nell'anticamera di una dittatura.
Ieri ho visto il Giulio Cesare dei fratelli Taviani che adoro. Elogi per loro, certamente, che sono riusciti a rendere cinematografica un'opera che poteva essere solo teatrale. Elogi ancora perché sono riusciti a produrre cinema di qualità con pochi spiccioli. Ma soprattutto elogi per la parabola che attraversa tutto il film e si puntualizza, soprattutto, in tre elementi topici dello stesso. 
La scelta, fra tutte le tragedie possibili, del Giulio Cesare che nella maestosità della penna shakespeariana ci ha ricordato come Roma sia stata quasi certamente la repubblica che più di ogni altra, nella storia della umanità, abbia avvertito come valore primario la democrazia della repubblica contro la tirannia, perfino tra i ceti più poveri e ignoranti della popolazione.
Di qui la parabola passa per il luogo simbolo della mancanza di libertà: il carcere. Infine le parole che chiudono il lungometraggio dei due bravissimi registi-autori: uno dei detenuti, dopo lo spettacolo viene riportato nella sua cella. La porta si chiude alle sue spalle ed egli esclama, pressappoco: "Ora che sono diventato un artista, sento davvero di stare in carcere". Non credo che i contenuti del film siano lontani dalla nostra difficilissima realtà attuale. Io sarei disposto a lottare per capire chi sia il grande burattinaio che tira i fili dietro le cose apparentemente "tecniche" che stanno sconvolgendo il nostro Paese, tutte contro i cittadini e tutte a favore dei poteri forti dell'economia. Credo che occorreranno molti anni per conoscere la realtà che stiamo vivendo. 









Buona Giornata a Tutti.
Ciro Discepolo




STATE MOLTO ATTENTI A DARE I VOSTRI RISPARMI ALLE POSTE ITALIANE SE NON VOLETE PERDERLI
http://cirodiscepolo.blogspot.com/2012/03/astrology-essays-esercizi-di-solar_15.html


Posta un commento