mercoledì 14 marzo 2012

Astrology Essays: Exercises On Solar Returns Dal Blog di Ciro Discepolo 4 (English)




You can get it here




Enjoy it!







20 Nuove Pillole su Plutone nelle Case di Nascita:








Buongiorno Dott. Discepolo,

La ringrazio per la sua risposta immediata.
La città è quella che ho indicato sopra?
Grazie ancora.

Saluti,

Luca

Caro Luca, che io sappia esiste una sola Ronneby in Svezia. Cari saluti.
 





carissimo maestro sono tornato e questa volta nuovamente con una delle mie solite domande. Eccone una sullo studio astrologico delle patologie in relazione alle caratteristiche astrologiche di ogni soggetto. Sappiamo che le posizioni astrologiche indicano una condizione necessaria ma non sufficiente per la manifestazione di una data patologia. Possiamo dunque dire che esse sono un fattore di rischio? Qualcuno sostiene che l'esperienza non è sufficiente per trarre conclusioni e che è necessario, per stabilire se l'associazione è significativa (tra fattore di rischio e patologia), effettuare delle misurazioni come quelle che usa la medicina.
Cosa ne pensi? Giuseppe Galeota Al Rami


Caro Giuseppe, anche se sotto altra forma, mi hai già fatto altre volte questa domanda. Ti risponderò nuovamente. 
Come si considera attendibile una affermazione astrologica?

Si inizia con il fare una selezione:


- Si leggono i testi di un Autore internazionalmente prestigioso, che abbia al suo attivo almeno 40-50 anni di esperienza pratica: decine di migliaia di consulti e non pratiche di onanismo mentale.


- Si verificano centinaia o migliaia di grafici proposti dall'Autore e pubblicati in libri e riviste, sia di personaggi famosi che di parenti stretti di costui per i quali è possibile verificare l'ora di nascita.


- A questo punto si verificano con la propria testa e con casi pratici se queste affermazioni funzionano e si procede ad accettarle o a rifiutarle.


- Nel caso in particolare che tu citi, va osservato che non si tratta di potenzialità, ma se l'Autore è tale, di certezze in altissima percentuale. E perché, allora, talvolta la patologia non si verifica? È elementare; se stiamo parlando di emorroidi in un bambino di 5 anni che muore in un incidente stradale, come potrebbe il piccolo ammalarsi di quella malattia?


Riguardo poi, alle misure in medicina, assistiamo ogni giorno, nei processi penali, al fatto che l'ora della morte della vittima viene stabilita, mettiamo, alle 15, ma un avvocato in gamba, per salvare l'assassino, fa dichiarare a un altro esperto di medicina che la morte è sopraggiunta alle 19...
La Medicina è una cosa seria, ma quasi nessuno ha compreso che essa è più vicina all'Arte che alla Scienza, come l'Astrologia. Tuttavia, se André Barbault dice che Saturno in quarta porta l'orfanilità, chi sarebbe il solone che vorrebbe smentirlo? Un oroscoparo che si occupa a tempo pieno di gossip? Una volta ho sentito una di queste oroscopare (che però crede di essere un'astrologa) che a voce alta e alla presenza di molte persone, dichiarò: "Se Barbault volesse fare l'astrologo in Italia dovrebbe prima sostenere l'esame con il ... (organizzazione paramilitare di astrologia). Spero sarai soddisfatto e spero che non vorrai aprire un nuovo filone polemico con astrologi di bassa qualità: noi qui ci occupiamo di Astrologia Attiva, gratuitamente e a favore degli altri. Poi, nelle mie circa 850 lezioni di Astrologia su YouTube, troverai le risposte a molte domande come questa. Un caro saluto.








Caro Ciro,
grazie mille per la tua risposta...vedo che la RSM per la mia amica sara' dalle parti di Citta' del Messico e La Paz...non avendo a disposizione i tuoi mezzi tecnici non sono riuscita a mirarla al dettaglio...


Buona serata a tutti.

Laly  



Cara Laly,
passa il mouse sul grafico e in basso a destra dello schermo leggerai il nome preciso della città e la nazione. Se non leggi queste scritte, ti consiglio di usare Chrome come browser. Un caro saluto.


Chi sono Bodoni e Vallante? Mai sentiti nominare... 

Nessuno, proprio nessuno...








Chiedo perdono per il lapsus ribadendo le condoglianze alla famiglia Miele
Pippo Panascì






Posta un commento