venerdì 18 luglio 2008

Addio (forse) Wallis



Anche se leggete un'altra data, qui sono le 5.30 di notte di sabato 19 luglio. Da ieri pomeriggio (le foto è delle 16, circa) la tempesta infuria in modalità decisamente superiore agli otto giorni precedenti e ho paura che non mi facciano partire. Come vedete dalla foto, rispetto alla prima che postai, non si vede a più di 50 metri dalla mia finestra, tanta è l'acqua che sta venendo giù. Il vento non vi dico.
A questo indirizzo vi ho inserito un breve file sonoro con la "musica" che sento da più di una settimana: è il suono della tempesta di Wallis:

http://cirodiscepolo.homeip.net/images/wallissounds.mp3

Se riesco a partire, mi attendono quattro giorni di viaggio quasi ininterrotti.

Cara Antonella da Catania (però io conosco diverse Antonella a Catania), credo tu debba attenderti quasi tutto quello che troverai scritto in "Transiti e Rivoluzioni Solari" relativamente a tale posizione. Ma ciò è poca cosa, come tu hai ben capito, rispetto a ciò che ti saresti beccato restando in Italia.
Cara Celeste cercherò di fare del mio meglio e spero proprio di ritrovare la mia meravigliosa Napoli senza la spazzatura, fisica e politica, di ogni colore.

Buona serata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

3 commenti:

Celeste ha detto...

Caro Ciro,
intanto ti auguro che il diluvio universale di wallis termini a breve consentendoti il sospirato ritorno.
E invece per quanto riguarda la spazzatura ti anticipo che pare abbiano rimosso solo quella in strada.
Scandalo dopo scandalo, quella di altra natura pare sia sempre di lì...
Un caro saluto, ti aspettiamo tutti!

francesca76 ha detto...

Il suono della pioggia è veramente troppo basso come toni (Windows Media Player, impostato su Batteria:sequenza casuale, crea immagini quasi uguali a quando ci ascolto musica rock...).
Kit per Wallis: tappi per le orecchie per la notte e almeno 3-4 ore di musica con auricolari...o tanta voglia di cantare sfruttando il sottofondo musicale gratis!

Antonella CT ha detto...

Caro Maestro, immagino che queste tempeste più sono
violente meno durino e quindi spero che tu possa ripartire presto da questo
paradisiaco inferno.
Immagino che tu conosca diverse antonelle di Catania, ma che di recente ha perso tutti i tuoi programmi di astrologia che aveva nel PC e che hai dovuto rimandarglieli tutti, penso ne conosca una sola ! Buon ritorno