domenica 13 luglio 2008

Facciamo un po' di calcoli


Ringrazio di nuovo tutti per le affettuose parole di incoraggiamento a restare nella rocca del conte di Montecristo e dell’Abate Faria. Fortunatamente possiedo una grande serenità interiore e potrei sopportare anche il carcere (perché, questo cosa è?). Uso le prove per fortificarmi, ma non dirò mai “Bello Saturno che ci fai crescere!”.

A proposito, per le signore e i gay del blog, segnalo che ci sono una decina di bei giovanotti qui nell’ “hòtel”, come direbbe Pasquale Capone: affrettatevi se ne volete beccare qualcuno. Dal fisico e dall’età direi che sono o dei militari o degli sportivi. Infatti, uscendo dall’ “hòtel”, ho visto parcheggiate due jeep della “Gendarmerie”…

Torniamo a noi e all’enigma del mio grafico che Giulia aveva domificato infilandomi un Giove in piena ottava e una pericolosissima congiunzione Marte-Saturno-Fondo del Cielo. Com’è possibile?

Immaginatevi l’oceano Pacifico, meglio con una cartina davanti. In faccia a voi c’è l’Oceania. A destra la California e a sinistra l’Australia. Quasi al centro il meridiano 180° ovest che è anche 180° est e, di conseguenza, la linea di cambiamento di data che passa proprio lì. Se osservate meglio, la linea di cambiamento di data non è verticale, ma spezzettata, per motivi politici. Questo significa che delle località che fisicamente si trovano nell’oceano Pacifico ovest (dal lato della California) risultano, invece, per accordi politici internazionali, come se appartenessero all’emisfero est (Australia). Come dire che, se ci mettiamo d’accordo, possiamo dire tutti che una bella ragazza bruna è biondissima: così è se vi pare…

Questo è il caso di Wallis sulla cui latitudine sud non ci sono dubbi, come su Rio Gallegos in Patagonia. La questione è sulla longitudine perché la stessa è 176°08’ West Greenwich, ma per i suddetti accordi internazionali, essa ha un fuso orario di +12 ore, vale a dire lo stesso delle Isole Fidji e delle isole che sono a ridosso della Nuova Zelanda. Noi sappiamo (lo trovate in miei libri già pubblicati molti anni fa) che il fuso orario non incide nel calcolo del grafico di RSM. Il fuso orario no, ma la longitudine incide, eccome! Ed ecco chiarito l’arcano. Su alcuni database internazionali perfino qualche bravissimo geografo è incappato nell’errore e vedendo che il fuso orario di Wallis era +12, ha corretto la longitudine da 176°08’ West a 176°08’ Est, pensando di operare secondo logica. E qui è successo il pasticcio. Infatti, se inserite l’indicazione Est a Wallis, domificate con il grafico eretto da Giulia. Tutte queste cose sono state spiegate, anche recentemente, da Luigi Galli e dal sottoscritto, nell’Atlante Geografico delle Rivoluzioni Solari che potete scaricare gratuitamente in questo sito, nella versione inglese.

Veniamo al software. Nel vecchio Pacchetto Tecnico Astral, mi accorsi, molti anni fa, dell’errore e lo corressi tant’è che adesso esso vi propone un +11.45, per Wallis (in ore), che è il valore giusto e non vi fa sbagliare.

All’interno di Aladino vi sono due enormi database, tutti e due acquistati presso grosse università americane che hanno utilizzato il rilevamento satellitare.

Uno dei due database, quello che si usa per il calcolo automatico (quello che fa tutto lui e non dovete preoccuparvi di nulla) riporta il valore è giusto e vi dà il grafico pubblicato pochi giorni fa. L’altro, che serve per delle interrogazioni estemporanee, contiene l’errore del segno meno anziché più. Di ciò mi accorsi quasi subito, quando creai, insieme a un formidabile team di tecnici, Aladino. Se non vado errato ci sono 2-3 errori in tutto (o, almeno, questi sono quelli accertati da me). Perché non li ho corretti e perché non ho corretto neanche il database dei servizi gratuiti online? Perché si tratta di tabelle mostruose, per dimensioni, che preferisco non toccare, a evitare di combinare disastri. Va da sé che io mi controllo anche a mano i calcoli per una certa località di compleanno oppure mi affido alla sezione automatica di Aladino dove non ho mai registrato errori.

Questo è quanto e, allora, ancora una volta, state attenti al + e al -!
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

P.S. Qui continua, ininterrottamente, il diluvio e la tempesta.

3 commenti:

Celeste ha detto...

Caro Ciro,
mi associo a Eli: mangia qualcosa se non altro per sperimentare la specialità del luogo (se ce ne sono)...
Per il resto mentre scrivo sono le circa le 10.00 del mattino di domenica 13 luglio, ci vuole qualche giorno ancora e poi ti sarai garantito un gran bell'anno (per favore questa RSM che così poco ti piace, piazzala a me che me la prendo volentieri!).
Buona permanenza all'altro capo del mondo.
Celeste

Sergio ha detto...

Caro Ciro,
grazie per le spiegazione sulle coordinate di Wallis.
In ogni caso sono gli esoteristi che non capiscono niente di astrologia e credono di avere la "Verità" in mano a dire che Saturno fa crescere: basta vedere i cieli natali delle persone che crescono fisicamente molto per dire che è Giove il pianeta che stimola la crescita. Saturno serve a perfezionare e consolidare, in modo che i "colpi di fortuna di Giove" possano avere conseguenze positive permanenti. Diciamo che la crescita dipende da Giove e Saturno assieme: una crescita troppo veloce può dare problemi di struttura ossea, quindi i rallentamenti di Saturno possono essere favorevoli in uno sviluppo equilibrato.
Per crescita si deve sia fisica che interiore.
Chi dice che bisogna crescere solamente per mezzo di Saturno, non è altro che un sadico.

Caro Ciro, da come ti sei espresso si capisce che non sei ne un sadico ne un masochista.

Buona permanenza.
Sergio

francesca76 ha detto...

Il carcere....si va in carcere per aver violato le regole (Saturno) o, come in questo caso, per aver applicato alcune regole con logica, rigore e costanza (sempre Saturno).
Anche la relatività ha una sua formula matematica! Thanks Saturn!