mercoledì 30 luglio 2008

Eppur si muove!


Care Amiche e Amici,
non mi giudicate ingeneroso, ma forse il motivo per il quale non avete trovato nulla in rete sull'argomento Earth Returns sta proprio nel fatto che già l'idea di ciò è una novità, per quanto mi risulta (almeno per l'uso che ne ho fatto io). Solo un paio di mesi e poi potrete giudicare se si tratta di materiale interessante o meno.
Al Rami, la frequenza dei fenomeni di sincronicità credo sia costante (ce ne capitano "a lot" ogni giorno). Ci sarebbe, semmai, da chiederci se ci sono giorni in cui noi siamo più ricettivi a recepirli.
Paola, a mio avviso, resta un magnifico esempio di persona pensante che ha compreso come si dovrebbero leggere le RSM nell'ambito della mia scuola. Io credoo che l'interpretazione di Celeste per il suo Marte rilocato al MC di Buenos Aires sia sostanzialmente giusta: magari, Paola, faticherai un po' per farlo accettare lì oppure il libro susciterà delle polemiche o, ancora, l'editore argentino farà storie a pagarti i diritti... Invece, per quanto riguarda gli angoli e le zone Gauquelin con le relative ampiezze, penso non vi sia bisogno di attendere nuovi libri e neanche di fare congetture. Quella santa e benedetta manualistica a cui mi riferivo in un post precedente, è sempre, a mio avviso, la chiave di lettura del tutto: l'uovo di Colombo delle basi di una materia. Per esempio, nel testo "Astrologia: sì e no", di Enzo Barillà e mio, che si può scaricare gratuitamente in rete, vi è un diagramma chiarissimo con le zone Gauquelin e non occorre pensare alle stesse come a dei misteri selenici...

Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento