sabato 19 aprile 2008

Transiti vs RS


Caro Olrak, credo ci sia stato un equivoco elefantiaco: io non ho mai scritto che intendevo spiegare perché le RS sono molto più forti dei transiti al fine di convincerti relativamente alla validità delle mie teorie. Per carità: se tu sei convinto del contrario, agisci pure di conseguenza.
Io volevo - e lo faccio visto che anche stanotte la salto - spiegare perché le RS pesano, diciamo, 90, rispetto ai transiti che invece pesano 10. Partiamo dalla Tradizione che ha detto cose giustissime, compresa la teoria precisissima sulle RSM e sull'Astrogeografia (già nel Medioevo o giù di lì). Leggete André Barbault e ricordate che le sue regole sono d'oro massiccio. Una delle prime regole che ha insegnato a tutti noi è che una posizione astrale è tanto più forte quanto più poco tempo la stessa resta nel cielo e questo perché "caratterizza un certo istante, in un certo modo, in maniera del tutto diversa dagli altri istanti precedenti e successivi".
Partiamo dal tema natale. È stato ampiamente dimostrato, anche statisticamente, che - per esempio - un Marte che sta sorgendo sarà, nella vita di quel nascituro, cento volte più importante del trigono Giove-Saturno del TN di quello stesso bambino. Perché? Perché il suddetto trigono Giove-Saturno durerà per giorni e giorni e quindi sarà patrimonio comune di una pletora di persone, mentre il Marte all'AS lo avranno soltanto pochissimi bambini nati in quei minuti e quel Marte, non a caso, per chi fa astrologia che abbia un senso, è DOMINANTE; DOMINANTE nel senso che DOMINA su tutto.
Torniamo alle RS. O funzionano o non funzionano. Se qualcuno pensa che non funzionino, beh, il discorso è chiuso e tanti saluti.
Per coloro che le sanno leggere e ne hanno potuto valutare gli effetti, invece, vediamo nuovamente la situazione dei transiti e delle posizioni nel cielo di RS. Tizio avrà per un anno Saturno congiunto al MC. Per un anno: un tempo lunghissimo. Noi gli incolliamo Giove al MC che resterà lì solo pochi minuti nell’istante del compleanno. Alla fine dell'anno appureremo, come si può leggere in decine di esempi pubblicati nei miei libri, che ha vinto Giove per dieci a uno. Come potete notare, stiamo applicando una delle prime, semplici e importantissime regole della Tradizione e dell'astrologia come ce l'ha insegnata il nostro Grande Maestro.
Ora, volendo eccedere in chiacchiere inutili, possiamo aggiungere che se il transito va nella stessa direzione del cielo di RS, allora lo stesso ha un' azione di fiancheggiamento positivo rispetto alla mappa di return e se, invece, il transito confligge fortemente con le posizioni del cielo di compleanno, il transito appare ininfluente nell'economia dei fatti dell'anno.
Volete una prova definitiva? Costruitevela voi stessi e metteteci un poco di fantasia, senza bisogno di andare in Alaska. Mettiamo che in un certo anno avrete Saturno quadrato alla Luna, davvero pessimo, soprattutto in quanto a malinconia. Bene, piazzatevi un Giove incollato all'AS di RS e poi vedrete se siete stati spinti al suicidio o all'eccesso di ottimismo.
Provare per credere.
Riguardo alla tua affermazione che "non sei d'accordo", ma prima o poi leggerai dei miei libri, devi ammettere, se possiedi un tantino di autoironia, che questa potrebbe essere una battuta di Woodhouse. Spesso persone mi scrivono: "Non ho letto nulla di lei, ma non sono d'accordo con le sue teorie...". Come dare torto a Giulia? E poi ci lamentiamo della incoerenza degli attacchi da parte del CICAP? Comunque, data la tua posizione, ti consiglierei di iscriverti alla scuola del "Sì, però..." (trovi l'articolo nella mia home page) di cui è titolare un burlone che dice amenità che potrebbero riempire di gas il dirigibile di Nobile oppure cita in continuazione mie scoperte nel campo delle RS facendole apparire come proprie.

Passando ad altro, ero certo che Paola soprattutto (ma vedo che anche Sergio è rimasto colpito) avrebbe apprezzato una recensione della mostra di Bianco-Valente che definire divina mi sembra riduttivo perfino, con una esposizione vastissima di cultura, chiamando in campo Calvino, le varie forme di cartografia, gli angoli da cui si osservano le mappe, le sinapsi a miliardi del nostro cervello e mille cose ancora tenute insieme da un collante di intelligenza, cultura, sensibilità, rispetto per le altre discipline... Insomma, davvero un capolavoro: le opere esposte e questa meravigliosa recensione di qualcuno che comprende il lavoro di due artisti geniali. Fra pochi giorni Pino Valente compierà gli anni in Cile e vi invito a fargli gli auguri. Vorrei dirvi solo due parole per ribadire che persone speciali siano lui e la moglie Giovanna Bianco. Più di una volta li ho invitati ad abbandonare questo filone artistico delle RSM all'interno della loro opera che è comunque assai variegata. Insieme mi hanno risposto: "Perché, Ciro? Questa è una nostra scelta. Siamo fortemente convinti del valore delle RSM e non c'interessa se una parte del Palazzo cercherà di tagliarci le gambe per questo".
Credo che il mondo avrebbe bisogno di molte persone ed artisti come loro.
Infine anche io vorrei consigliare a Paola di resistere e di abbracciare l'attuale croce.
Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
Posta un commento