giovedì 16 luglio 2009

Arrivederci Okhotsk, forse










Questo blog viene pubblicato alle 23, circa, locali. Domattina presto inizierò il viaggio di ritorno che durerà quattro giorni anziché tre come all’andata.
Come ha commentato Luigi Galli privatamente, è accaduto qualcosa che già mi era successo altre volte in viaggi difficili: alla fine sono lieto di esserci stato. Olga (la mia interprete) e Rambo (Andrej), la mia guida, hanno voluto quasi a forza portarmi a fare un giro nei dintorni e ho visto cose che voi umani… Intanto il fatto che non esista strada per andare a Partizanski d’estate è verissimo e lo documento con queste foto. Non vi è neanche una strada sterrata o un sentiero. Ovunque alberi per terra e fiumiciattoli da attraversare con l’acqua che arrivava quasi al finestrino.
Osservate, poi, una cosa quasi incredibile: in decine e decine di chilometri quadrati, in un solo punto, abbiamo trovato la neve e l’abbiamo trovata in riva all’oceano!
Esperienze davvero straordinarie, anche e soprattutto di studio antropologico della location, interrogando gli abitanti sulla loro volontà/capacità di restare, pur tra mille difficoltà.
Tuttavia questo viaggio è stato utilissimo per aggiungere due aeroporti certi alle nostre mete. Oggi ho avuto alcune conferme importanti. Il volo Khabarovsk-Okhotsk esiste tutto l’anno e non solo d’estate. Secondo: l’aeroporto di Nikolaevsk accetta normali passeggeri, tutto l’anno, e vicino all’aeroporto vi è un piccolo villaggio del tipo Okhotsk dove è possibile pernottare. La cosa, mi sembra, ci riempie due vuoti importantissimi in quella regione.
Grazie a Tutti per le molte belle lettere, pubbliche e private, che mi state inviando.

Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it











10 commenti:

pasquale iacuvelle ha detto...

Caro Ciro,
tantissimi auguri di cuore per uno splendido anno!!
Sono sicuro che il ritorno ti peserà di meno anche se più lungo visto il buon fine del tuo intento.
Ciao a presto Pasquale.

Lucia ha detto...

Buon compleanno, Ciro e buon ritorno! Lucia

nicoletta ha detto...

Buona sera a tutti e ciao Cri
grazie 1000 per la tu risposta. Ho ancora una marea di domande da farti, da fare...lo so che è presto per pensare alla prossima RS, infatti volevo fare questa stessa domanda verso agosto, ma avendo "l'ansia dell'abbandono" e "l'ansia di organizzazione" m'immaginavo già da sola a farmi domande e risposte a questo blog perchè vi vedo tutti in ferie ad agosto; poi per ricevere risposte per lavorare in un hospice ci vuole un pò di tempo.Non lavoro in un posto simile, o per lo meno, non so se astrologicamente lavorare in un ricovero per disabili possa essere considerato uguale a quello di un hospice. Il tipo di lavoro sicuramente no. Se vuoi informazioni più dettagliate, posso sempre mandarti una e-mail, intanto ti spedisco il mio indirizzo: niconbol @g-mail.com. Per quanto riguarda la domanda che ho fatto, cioè se lavorare in un hospice potrebbe essere compatibile con il mio TN, mi serve saperlo perchè occuparsi di persone degenti in un hospice vuol dire farlo per anni, non può essere sicuramente un lavoro precario, da fare solo per la RS in questione. E devo tenerne conto...Altro punto è l'esorcizzazione. Ho comprato il bellissimo libro di Ciro sull'AA e l'ho letto, ma ho molti dubbi; ti faccio questo esempio per cercare di spiegarmi: nettuno è gia sesquiquadrato al mio sole radix da gennaio di quest'anno e lo sarà anche l'anno prossimo con la nuova RS ora la mia domanda è se è già sesquiquadrato come faccio ad esorcizzarlo per la prossima RS? Devo riferirmi alla casa di riv nella quale cade visto che rimmarrà sempre nella stessa casa radix? O devo riferirmi agli aspetti che fa con i pianeti radix? O a quelli di RS? Per quanto riguarda la RS in corso ti dico :"CAVOLO SE FUNZIONA"... quando la compilai pensavo che avrei "mollato" l'attuale "scorpionico iv casa in tutti i sensi" compagno, invece mi ritrovo spesso ancora a casa di mia madre perchè si è aggravata parecchio la sua salute (si è rotta il femore con tante conseguenze negative per una persona anziana); l'unica cosa che non riesco a vedere in questa RS è l'AS in IX, ma sicuramente come per il resto è il problema delle aspettative e poi mi manca proprio la visione d'insieme perchè ragiono a "compartimenti stagni". Spero di essere riuscita a spiegarmi. Ah, dimenticavo: sono nata a Torino il 2/10/1964 alle 8.45 da estratto di nascita.

X CIRO
dalle foto che continuo ad osservare sembri uno scalatore di montagne: quando si sale in alto, sui monti non si ha più la sensazione di avere un corpo ed ogni passo è doloroso, non si ha più fiato , ma si va avanti lo stesso perchè la cosa più importante è arrivare alla vetta. Quando ci si arriva si ha il viso trasfigurato, inebriato dal panorama come da "coscienza alterata". E' una bellissima esperienza e una grande soddisfazione. Sono con te.
Baci e buona notte a tutti. Nicoletta

Pino 067 ha detto...

Caro Ciro,
tantissimi cari auguri per il tuo compleanno, siamo contenti che tu sia riuscito (pur se fra mille preoccupazioni e difficoltà logistiche) a raggiungere la tua meta.
Fai un bellissimo viaggio di ritorno e salutaci questi angoli molto affascinanti della Siberia, dove (prima o poi) tutti noi dovremo tornare!!

Un abbraccio forte e a prestissimo
Pino e Giovanna

Stefano Mastrosimone ha detto...

E'scattata la data della ricorrenza! Caro Ciro Discepolo, grande innovatore dell'Astrologia a livello internazionale, finalmente posso inviarLe i migliori auguri di Buon compleanno!
Buon rientro da Okhotsk.

gianni ha detto...

Caro Ciro, innanzi tutto BUON COMPLEANNO. I post che leggo tutti i giorni, mi hanno confermato ciò che ho sempre pensato, e cioè che tu dovresti scrivere di più sui tuoi viaggi...lo so la giornata è fatta di sole 24 ore, e tu sei molto impegnato. A proposito di viaggi, e di voli, sull'Espresso della settimana appena trascorsa, c'è un interessante servizio sull'Alitalia. Consiglio a tutti i RETURNER di leggerlo.

Sergio Giovanni ha detto...

Buon compleanno

gianni ha detto...

...si lo so ci vuole la "s" finale...

Olrak ha detto...

Caro Maestro Ciro, auguri di cuore per il tuo compleanno.
Sei un grande astrologo e sono contento di averti incontrato nel mio cammino.
Grazie per averci dato il dono della tua conoscenza.
Spero farai un viaggio di ritorno abbastanza buono e soprattutto ti auguro di fare ancora decine, decine e decine di RSM.

Astrogate ha detto...

Ciao Pasquale hai trovato qualche alternativa al Canada?Grazie