martedì 28 luglio 2009

The Lunar Returns to improve the Solar Returns



For Neena. What a pity that your uncle cannot take the Solar Return of Long Island! In fact if his birth data are correct, this map is excellent, with a splendid Jupiter very closed to the Mid Heaven. Naturally we cannot allow that the Sun will fall in the sixth House. Even the fifth House is not terrible because we have, it is true, a bad Saturn in that House, but we have even Venus, the best planet in that space…
If your uncle will not renounce to this map, you can advise him to use some Lunar Returns, in the next months, to improve the good part of the fifth House of Long Island, NY. He could, using low cost flights, to place, often, Venus and Jupiter in the fifth House of some Lunar Returns.
This could be a good solution.
However he can choose an Aimed Solar Return for Sable Island, Nova Scotia, Canada, where we put Venus between Saturn and the cusp of the fifth House: so he will have a splendid fifth House (with a Venus working in the fourth and in the fifth House, contemporarily), without exceptions.

Per Chandra. Se deciderai di venire in gennaio a Napoli, non vi è alcun problema: San Gregorio Armeno, la zona dove sono situati tutti i piccoli laboratori che costruiscono, davanti a te, i famosissimi pastori e presepi, è aperta tutto l’anno!
Per quanto riguarda la tua sinastria penso occorra fare una scelta: o combattere per tutta la vita o sciogliere il legame e non pensarci più. Probabilmente, io, separandomi dopo quarant’anni, ho fatto la cosa peggiore.

Per Doriana. Urano è specializzato soprattutto in miracoli: insieme a Venere in quinta, potrebbe anche far diventare un amore ciò che sembrava impossibile diventare tale… Sarà un piacere rivederti a Gennaio, ma prima c’è Budapest!

Per Giustina. No, con la tua splendida congiunzione Venere-Giove in terza devi leggere, studiare e scrivere, scrivere, scrivere… a lot!

Per Al Rami. Ho piacere di rileggerti in questo spazio. Pensavo fossi disperso dato che nell’ultimo mese non hai risposto neanche alle lettere private.

Per Anonimo. Da quando mi occupo di astrologia, ma anche nei millenni prima perché ho studiato la storia, di tanto in tanto c’è stato qualcuno che si è lanciato in una profezia dei Maya o dei Marziani o dei dottori commercialisti sulla fine del mondo e ci ha gratificato anche con tanto di date precise al giorno.
Molti anni fa andava di moda, quasi quanto quella a cui accenni tu, “La Grande Catastrofe del 1983”, di Boris Cristoff. Ricordo di avere conosciuto persone che, in quella occasione, lasciarono tutto (casa, lavoro, animali…) e si trasferirono a vivere in Tibet. Qualcuno potrebbe dire che fecero bene, comunque. In realtà non fecero bene perché si andarono a imprigionare in un Paese sotto l’oppressione comunista che negava e nega ancora oggi loro ogni diritto umano. Forse per loro fu quella la Grande Catastrofe del 1983.
Se, invece, desideri uno studio serio sull’ “ammasso” planetario del 2012-2013, leggi Indice Ciclico Planetario, ripassati quanto scritto dal grande André Barbault e forse inquadrerai il fenomeno per quello che è: un picco negativo nella curva dell’ICP, come ce ne sono stati centinaia nella storia dell’umanità.

Benvenuta Edi e complimenti per il pericolo scampato, ma anche io avevo Marte-Saturno in terza e non ho subito tutti questi guai perché, e credo sia la cosa importantissima, non mi ero messo uno stellium in dodicesima Casa.
Spero, soprattutto frequentando buone compagnie (noi di questo blog?), che non metterai mai più il Sole o uno stellium in dodicesima Casa.
Molti cari auguri.


Buon pomeriggio a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it

Posta un commento