lunedì 27 luglio 2009

Un capitolo per il prossimo libro

Avevo promesso che avrei scritto una relazione precisa sul mio viaggio a Okhotsk e l’ho fatto: si tratta di 27 pagine già impaginate che faranno parte del prossimo libro che uscirà, per la Biblioteca di Astrologia, dell’editore Armenia, a settembre 2010 (non 2009). Per ora è solo una bozza da correggere e rivedere molte volte, a mezzo dei preziosi suggerimenti dell’ottimo Lorenzo Vancheri che ora è in felice partenza per le vacanze.
Tale capitolo si occupa degli aspetti squisitamente tecnici del viaggio. Ce ne saranno altri due: uno relativo alle molte esorcizzazioni di terza Casa da me messe in campo tra il 2008 e il 2009, compreso il viaggio a Okhotsk, e un altro riguarderà una previsione importante fatta da me a ottobre scorso, e sempre legata al mio viaggio, di cui scriverò tra novembre e dicembre prossimi.
Portate pazienza e potrete leggere il tutto fra quattordici mesi circa.
Intanto posso annunciarvi che nel mese di gennaio terrò un seminario breve dal titolo “Il sale della vita, ovvero la sapienza di riuscire a mescolare Saturno-Senex e Giove-Edonismo” nell’ambito di un ciclo di seminari che si terranno presso l’Istituto Italiano per le Scienze Umane (Napoli) e che il prossimo anno avranno quale tema conduttore: “Dolore e piacere: il viaggio della vita”. L’Istituto è presieduto dallo psicologo prof. Michele Rossena con il quale sto scrivendo il libro in oggetto. L’argomento, come potete capire, riguarderà esattamente lo stesso del libro: l’esorcizzazione dei simboli.


Per Mediterraneo. Credo che la mia “Nuova Guida all’Astrologia, Armenia, 820 pagine, possa andare bene per te. Con un Sole-Pesci-Dodicesima e un Nettuno dominante, credo non ci siano dubbi e ti consiglierei, decisamente, di indirizzarti verso una professione medica o paramedica e /o assistenziale.

Per Chandra. Spesso Google, la domenica o nei giorni festivi, fa manutenzione ai suoi server.
Un Marte in Bilancia, nel 99% dei casi, è più aggressivo di un Marte in Ariete (aggressivo, non forte). Sfortunatamente l’aspetto che citi come possibile elemento attenuante, a mio avviso non lo è affatto. Credo che gli aspetti dissonanti tra Marte e i Luminari e l’AS, reciproci, o tra i due Marte, siano quanto di più deleterio possa esserci in una coppia.

Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.solarreturns.com
www.cirodiscepolo.it
Posta un commento