giovedì 19 agosto 2010

The impossible Solar Returns




Per Antonietta.
Se tu reiteri questa storia degli aeroporti che non esistono, di settimane di tempo che occorrono per effettuare un viaggio e di somme altissime per poterlo fare, questo vuol dire che sei in cattiva fede tu o l’agenzia a cui ti rivolgi.
Oltre tutto non è corretto insinuare dubbi del genere in chi legge. Va da sé che io controllo sempre prima di scrivere e quando l’aeroporto non c’è, come nel caso di quella fantastica RSM di cui ho scritto pochi giorni fa, sono il primo a dirlo.
Io cerco anche di capire le tue difficoltà, ma credo che dovresti imparare a giocare corretto.
Non puoi pensare che trovi sempre un santo come Luigi Galli che faccia il lavoro di agenzia al posto di quella che tu paghi per ottenere tragitto, biglietti e quant’altro.
Inoltre non è vero che vicino significa pochi giorni di viaggio e lontano settimane per giungere a destinazione. Possono occorrere quattro-cinque giorni per andare in Europa e meno di 24 ore per raggiungere il confine dell’Alaska.
Come già scritto molte volte in passato, occorrono nottate trascorse su Internet a cercare le soluzioni o pensi che a Luigi Galli gliele sussurri il Grillo Parlante all’orecchio?
E poi cerchiamo di adeguarci al livello dello spazio web in cui ci troviamo: qui per fortuna trattiamo l’Astrologia Attiva e non l’astrologia alla Grazia Bodoni e alla Dante Vallante.


Un’ultima cosa. Nei prossimi mesi mi dovrò recare in Groenlandia: a 79° di latitudine Nord, un poco più giù del Polo Nord. Ho già tutti i biglietti in tasca: 700 euro e tre giorni di viaggio! Se tuo figlio non partirà, mi dispiacerà per lui, ma certamente non dipenderà dalla località “difficile” scelta da me. Ricorda che per beccarsi una cattiva RSM non occorre andare lontano, molte volte è sufficiente restare a casa.


Buona giornata a Tutti.
Ciro Discepolo
www.cirodiscepolo.it

5 commenti:

ISABELLA ha detto...

Caro Maestro,
buone vacanze!
Mio marito Maurizio è di ritorno dalla sua RS in Nuova Zelanda, è partito con un menisco diciamo mezzo rotto. Visto che è raccomandabile un intervento entro 40 giorni dal compleanno, (19 agosto) per un marte sospetto, una laparoscopia potrebbe essere quello che ci vuole e sufficiente anche dal punto di vita astrologico?
Grazie,
Isabella

Lorenzowizard ha detto...

Caro Ciro
continuando nello studio del blog ho individuato un'altra osservazione che mi sono annotato subito: una pesante ottava di RS (non col Sole ma con l'AS o uno stellium) è quasi come una dodicesima. Me lo aspettavo perché l'avevo vista all'opera altre volte e l'ho provata io stesso nel 2009 (ho perso la madre e purtroppo il lavoro, doppiamente complice il transito di Saturno sull'MC.) Una persona che conosco ne ha approfittato per dirmi: "Lo vedi? Discepolo prima scrive che "l'ottava non la metterei mai tra le tre case più malefiche delle RS" (Trattato pratico di RivSol), poi che questa Casa "può essere pesante ma sempre assai meno di I,VI,XII" (Transiti e RivSol), ed ecco, ora capovolge tutto quello che ha scritto prima, e se ne esce col discorso che l'VIII spesso è cattiva come la XII. E' uno che gira la frittata a seconda di come gli conviene." E' stato inutile fargli notare che l'AA per sua natura è una scienza sperimentale e un work in progress, che progredisce per scremature e approssimazioni successive, e che i libri di Discepolo rappresentano lo stato dell'arte al momento in cui sono stati scritti, non le tavole di Mosè, per cui ogni sua posizione è aperta a correzione e modifica, se così vogliono i riscontri maturati sul campo. Senza contare che nel caso di una forte VIII, riguardando questa lutti, catastrofi economiche e depressioni, tutto questo può presentarsi assieme, e il risultato alla fine equivale a quello di una XII. Niente da fare, quella persona è rimasta un suo acerrimo nemico, e ora ha trovato un nuovo argomento, nonostante la vittima di quella RS sottovalutata nella sua gravità sia stato io e non lui. E non perde occasione di darmi del fesso, avendo io superato uno scetticismo durato anni e dichiarato la mia fede nell'AA. Mi sento molto triste non solo per la situazione in cui mi trovo, ma anche perché pare che il credere in qualcosa che si trova giusto riesca solo a infiammare l'ostilità degli altri, se questo qualcosa mette in dubbio la loro preziosa visione della realtà.
Dimenticavo, forse è meglio che metta i miei dati anche qui, nel caso qualcuno voglia fare una pronta verifica. 31-1-1970, ore 3.20 (stato di nascita) 3.07 (rettificate), Milano. (Qui ho trascorso tutti i compleanni).
Simpaticamente, Lorenzowizard.

Anonimo ha detto...

caro ciro, tu mi conosci da tanti anni e sai che io non penserei minimamente di giocare scorrettol. devo fare solo una cosa cambiare agenzia perche ho capito che vogliono solo far passare il tempo, per farmi pagare un biglietto molto alto e come ben tu sai loro vivono di provvigioni, mio figlio vuole partire ma non ha conferma per quella settimana. sicuramente l'avra, io domani cambio agenzia. scusami ancora ma come da suggerimento fatto dal collega emirati arabi che dici e una buona alternativa . scusami ancora grazie antonietta

pasquale iacuvelle ha detto...

Ciao a tutti,
bentornato per chi è a casa e buone vacanze per chi è in partenza.
Per Lorenzowizard, Ciro scrive che uno stellium in VIII può essere pericoloso come le altre case negative, non un ASC o il Sole.
Ciao,
Pasquale.

Giuseppe Galeota Al Rami ha detto...

ciao lorenzowizard. vorrei solo fare una piccola correzione: l'ascendete in ottava non è cattivo. solamente lo stellium in ottava casa ha valore pari a quello della prima sesta e dodicesima casa. ma ciò non significa che uno stellium in ottava casa singifichi qualcosa di tragico. però sappiamo che ogni volta che ci capita qualcosa di spiacevole è presente lo stellium nella suddetta casa. ricorda al tuo amico che a parte il discorso del work in progress, questa storia dello stellium in ottava è risaputa come quella di saturno in zona Gauquelin. è bene che il tuo amico cominci a studiar le regole dell AA e non solo a leggerle in modo sconclusionato.