domenica 8 agosto 2010

L’importanza di essere proattivi



















Per Anonino disperato dal costo altissimo per la Turchia.
Allora, come puoi vedere dalle due foto, sono andato sul sito www.turkishairlines.com, ho scritto che volevo andare da Milano a Van, andata il 10 agosto e ritorno il 12, e detto portale mi ha proposto un volo a 468,94 euro che era quello che già ti aveva anticipato l’ottimo Luigi Galli. Ora hai le prove: partirai? Non credo, perché chi comincia così, quasi mai parte. Tu vorresti, credo, anche che io o altri ti pagassimo il biglietto e ti accompagnassimo nel viaggio.
Altrimenti come si spiega che solo a te le agenzie di viaggi chiedono 2000 euro e io, che certamente non sono neanche lontanamente bravo a trovare i prezzi migliori come Luigi Galli e altri, in soli due minuti di lavoro, ti ho trovato un volo a meno di 500 euro?
E poi scusa: perché, a noi, oltre a chiedere il consiglio sulla località di compleanno chiedi anche questa parte gravosa e seccante di lavoro che non ci compete? Noi siamo i cattivi, ricordi? Quelli che fanno partire la gente. Quelli “buoni” sono i nostri colleghi che ti sconsigliano di partire e di risolvere i tuoi problemi con il pensiero positivo. Perché non chiedi loro che sono già evoluti e indirizzati in un cammino altamente spirituale che prevede anche di mettersi al servizio degli altri per carità cristiana o tibetana?
Non ci chiederai, la prossima volta, anche di venirti a pulire un po’ la casa?
Non pensi di esagerare un tantino?




Per Latina_Americana. Penso, sinceramente, che tu non debba temere Plutone in 12^ Casa di RSM. Probabilmente, nelle tue esperienze passate, non hai tenuto conto di altri fattori ben più pesanti che erano concomitanti a tale posizione. Del resto questa voce non compare nelle mie 30 regole e vuol dire che l’ho utilizzata e fatta utilizzare migliaia di volte e senza danno.
Essa potrebbe portarti anche un fortissimo risveglio sessuale, come ho visto in tanti casi. Oppure, per persone che scrivono e leggono, forti interessi in materia criminale.
Stai tranquilla, ma cerca di attuare il compleanno del Vietnam che tu stessa ti sei scelta magnificamente.



Auguri a Nicole Plombier per la sua gita fuori porta a Los Angeles.



Per Carmine Covino. Abbiamo pubblicato i grafici che ci hai chiesto, ma non ci hai messo al corrente delle tue riflessioni sugli stessi.


Per Lorenzo. Benvenuto e grazie di avere condiviso questa tua riflessione con noi. Se ti riferisci a me e alla mia lontana, nel tempo, ritrosia a considerare i transiti di Plutone, ciò è vero, ma sono passati “molti libri sotto i ponti”, per usare una metafora che mi può riguardare. Infatti, tanti anni fa ero stato influenzato dalla frequentazione abbastanza assidua di Francesco Waldner che sosteneva ciò e da alcuni grandissimi autori che studiavano i transiti con orbite ampie. Tutto ciò è stato superato negli ultimi decenni di miei studi soprattutto dal fatto – e AstralDetector è un fatto – che ormai considero solo orbite strettissime nei transiti e talvolta mi fermo, addirittura, a 4-5 primi di grado!!! Va da sé, che in questa “nuova” luce, sarebbe impensabile non tenere conto dei transiti di Plutone. Ho già scritto e anche dimostrato sul campo che, per fare previsioni esatte, occorre che l’intreccio dei transiti, in molti grafici di un gruppo di soggetti, sia totale e che i transiti “cantino” all’unisono, il che vuol dire quasi con orbite di zero gradi.
Dunque sono perfettamente d’accordo con te.




Per Katia. Sempre più profondi e interessanti i tuoi post: è un peccato che tu non possa dedicare più tempo allo studio dell’AA, ma fai già molto bene mettendo migliaia di persone in condizione di avere “il cacciavite” giusto per entrare nell’AA.
Molto importante, a mio avviso, soprattutto la tua chiusa di oggi: “L’approccio proattivo: la differenza sostanziale che separa chi pratica l’Astrologia Attiva da chi subisce passivamente il proprio destino. Come riconoscere e superare le resistenze inconsce, i limiti, le paure, i sensi di colpa che ostacolano l’individuo nel raggiungimento dei propri obiettivi”. 

Infatti, molto spesso, l’acredine che muove tanti “astro-pets”, come simpaticamente li chiama il nostro nuovo blogger, non è l’odio verso di noi, ma la rabbia verso la propria incapacità di superare le proprie molte resistenze interne per farsi del bene.
Temi interessantissimi, quelli che hai proposto stanotte, cara Katia, che in una cornice come quella di Ottobre e di una città mitteleuropea e mondocentrica come Milano ci starebbero benissimo, a dispetto di quelle solite pappine da Novella 2000 o astrazioni da sciamani irraggiungibili che credo abbiano stufato la grande massa di persone che si rivolgono all’Astrologia, ormai con uno spirito sempre più tecnico e pratico, da contadino o da radiotecnico o da ingegnere, come si preferisce dire.


Sono davvero assai contento di come stanno andando le cose in una larga fascia dell’Astrologia Mondiale e conto anche sui progetti futuri che io, te e tanti nostri bravi colleghi abbiamo in mente di portare avanti o di continuare a portare avanti.



Da giorni sono abbastanza turbato, per la coincidenza di curve mondiali e non di cui abbiamo già parlato. Esse si situano anche a cavallo del compleanno di Barak Obama che solo Dio sa dove egli lo abbia trascorso. Avrei da scrivere molte osservazioni e tanti pensieri, suggestioni, riflessioni, ma il tempo è tiranno... Sono, però, soddisfatto di quel poco che riesco a produrre.


Buona domenica a Tutti.
Ciro Discepolo


Posta un commento