domenica 3 gennaio 2010

Diverse richieste di consigli e una protesta







Per Lello. Tu scrivi che sei rimasto dispiaciuto per la mia risposta dura. E prima scrivi anche: “Cari Maestro Discepolo e Pasquale sono tornato stamani da Sale, Australia, felice di aver fatto la RSM. Appena a casa mi è preso un colpo dopo aver verificato longitudine e latitudine. Il punto esatto con Google Heart mi dà: LAT. 38,06 S LON. 147,03 E. Nel programma Astral le longitudini e latitudini sono riportate in altro modo che per mia ignoranza mi sfuggono, ho solo notato che le longitudini hanno coefficiente 15, quindi ho diviso per 15 e ho inserito una nuova città (sale) e ho notato che nell'ottava sono presenti 3 pianeti, cioè in pratica una dodicesima!Questi i dati inseriti: fuso -10,00 long. -9,80 lat. -38,06. Spero tanto che possiate chiarirmi le idee sperando di aver fatto confusione. Ricordo i miei dati: napoli 29-12-1968 ore 06,30”.


Secondo me non devi meravigliarti e col tempo leggerai, più volte, anche all’interno di questo blog, che altre persone si dispiaceranno per quella che, in tutta evidenza, è una reazione a un presunto delitto di lesa maestà.
Tu esordisci dicendo che ti è preso un colpo quando hai pensato di avere sbagliato la tua RSM (e così facendo hai gettato generosamente nel panico altri neofiti che hanno potuto credere che ciò sia possibile, in maniera tanto facile).

Vediamo. In sostanza tu affermi che:

- non sai che la longitudine si può esprimere in gradi o in ore (sono le prime cose che si insegnano in tutti i manuali, compresi i miei che tu affermi di avere letto, ma che non hai letto)
- Ti sei lanciato in un tentativo improprio di correzione della longitudine di Sale con Astral, ignorando anche come si fanno le divisioni con i numeri sessagesimali.
- Citi, infatti, un -9,80 che non può esistere perché il sistema sessagesimale, si chiama così in quanto ogni sua frazione non può superare le 60 unità e dunque 80, dopo la virgola, non esiste.
- Attribuisci a Pasquale di averti potuto sbagliare il grafico e di esserti preso tre astri in ottava Casa (cosa che non è se il tuo orario dichiarato è giusto)


A questo punto io ti invito semplicemente a studiare cosa sia la longitudine e la latitudine e tu riscrivi per comunicarmi che la mia risposta è dura.


Vuoi sapere, allora, come l’avrei scritta io questa lettera quando ero un neofita e scrivevo a un esperto? Pressappoco così: “Chiedo scusa, ma non ho capito come si devono segnare la longitudine e la latitudine nei vari programmi di astrologia. Dato che sono ignorante della materia, potreste spiegarmelo, per favore?”.


Benvenuto Andrea da Atessa. Il mio è un doppio consiglio. Non potendo posizionare, quest’anno, né Venere e né Giove né in sesta e né in prima, ti suggerirei o di recarti alle Isole Rodrigues (passando il puntatore del mouse sopra i grafici, leggerai in basso nella pagina qual è il grafico giusto) oppure, secondo l’adagio che i “figli so’ piezze e' core”, volendo evitare Saturno in quinta, optare per il Canada: Qikiqtarjuaq, codice OAG = YVM, longitudine 64°01’ e latitudine 67°32’ (ricorda che a queste latitudini occorre giungere almeno tre-quattro giorni prima del compleanno, se si vuole evitare di restare all’aeroporto precedente).


Benvenuto Roberto Remelli: una buona rilocazione per te (vedi il grafico) è Siviglia, ma ricorda: non dovrai mai fare società con altri, nella vita, in Italia come all’estero.




Per Al Rami. Dici che non lo fai apposta, ma appena mi scatta un febbrone da cavallo, ecco che te ne esci con uno di quegli argomenti che richiederebbero almeno un libro per rispondere.
Comunque proverò a sintetizzarti un mio possibile punto di vista.
Non so se hai letto o studiato il mio libro “Nuovo Trattato di Astrologia”, Armenia. In questo librone di quasi 800 pagine vi è una parte epistemologica a mio avviso di grande valore perché ho intervistato alcuni noti studiosi, con molte pubblicazioni alle spalle, per chiedere loro pressappoco le stesse cose che mi stai chiedendo tu.
Forse sono andato un po’ oltre e ho chiesto allo psicologo e al sociologo quando la smetteranno di porgere l’altra guancia e di essere acquiescenti verso i loro colleghi delle facoltà “scientifiche” che li trattano come se fossero professori di serie B.
È un fatto che tutti i professori (forse me ne sfugge qualcuno) che insegnano arte, materie umanistiche, diritto, filosofia, sociologia, eccetera, vengono trattati a “pesci in faccia” dai loro omologhi “scientisti o scientifisti” e non si ribellano neanche un poco.


Veniamo all’Astrologia.
Come tutti sanno, i cinque grandi astronomi dell’era moderna, coloro che diversi secoli fa hanno scoperto cose che i loro omologhi di oggi scoprono soltanto in sogno, e mi riferisco, ovviamente a Copernico, Kepler, Tito Brahe, Galileo Galilei e Newton, queste cinque grandi menti geniali erano tutti e cinque astrologi, oltre che astronomi.

Subito dopo di loro scesero in campo menti astronomico-astrologico di profilo assai inferiore e, contemporaneamente, con le varie rivoluzioni culturali che si sono avute dopo la morte di Isaac Newton (1727) e la cessazione dell’ultimo corso universitario di Astrologia all’Università di Bologna di una cattedra di astrologia, proprio nel diciottesimo secolo, dopo essere stata istituita nel 1125, a mio avviso si creò un conflitto d’interessi.
Infatti, per una cattedra di arpa al conservatorio, oltre a valenti musicisti esperti di quello strumento, non si sarebbe mai presentato un ingegnere edile o un veterinario. Nel nostro caso sì: credo che qualche astrologo dell’epoca, tentò, ma fu subito buttato fuori dagli astronomi, che intanto sedevano a “Palazzo”, i quali affermarono (e affermano) che “le stelle sono di loro proprietà”.
Poi, se e proprio ti interessa cosa ne pensi io della faccenda, ti ricorderò cosa scrissero i napoletani sui muri della città quando San Gennaro fu declassato a santo di serie B: “San Genna’, futtetenne!” (San Gennaro, fregatene).
Personalmente conosco moltissimi professori universitari degni di questo nome e altri talebani della scienza. Conosco tantissimi astrologi che andrebbero fucilati per la loro ignoranza e per i danni che procurano, ma ne conosco altrettanti validissimi che hanno operato tutta una vita, facendo del bene, facendo progredire le nostre conoscenze e senz’avere alcun bisogno di cattedre universitarie.
Spero di averti accontentato, ma se il 14 o 15 luglio posterai una domanda sul libero arbitrio, allora potrei davvero arrabbiarmi parecchio.


Cara Bianca, se nella tua RSM in corso non c’è una compravendita di appartamento, puoi tentare anche con il passaggio di Giove in quarta che la cosa non ti riesce. Ricordati: le posizioni degli astri nella RSM valgono almeno cento volte di più dei transiti.


Per Felice. Affinché anche gli altri frequentatori del blog possano trarre un beneficio dalla tua richiesta di consiglio, è necessario che tu posti i tuoi dati precisi di nascita.



Grazie di nuovo a tutti per gli auguri e ricambio in particolare, anche da parte dell’interessata, Paola. In effetti, dopo questo bloggerone, credo che mi risalirà la febbre…


Buona Domenica a Tutti.
Ciro Discepolo
http://www.solarreturns.com/
http://www.cirodiscepolo.it/

2 commenti:

al rami ha detto...

caro maestro,sicuramente dovrò rileggere la parte del libro che mi indichi.

per quanto riguarda le mie solite domande da tre milioni di euro (se non di più), io la spiego così:
siccome sono un ansioso (asc. vergine e sole in sagittario)intanto faccio domande (giusto per non scordarmele.. nettuno quadrato all'ascendente e nettuno dominante) e poi con trepidazione aspetto la risposta.

giuro su tutti i santissimi,però, che mi sforzerò con tutte le forze planetarie che mi sono concesse per non inviarti domande in momenti poco opportuni (tipo: viaggi intercontinentali e interplanetari, cataclismi cosmici, affezioni virulente, infezioni degenerative,estinzioni di massa, nubi tossiche, esplosioni nucleari, nonchè, dulcis in fundo, quando sei a tavola a mangiare.)

a parte i conenuti ironici del mio commento,(fatti di proposito perchè interloquisco con una persona anche ironica e divertente), a parte questo, cercherò di tenere a freno la mia ansia d'apprendimento (ho anche marte in gemelli)per non farti arrabbar per davvero.

un grosso abraccioooooooooo!!!!!!

pasquale iacuvelle ha detto...

Un saluto a tutti dalla affascinante Mumbai.
Sto recuperando leggendo tutti i post arretrati.
Mi fa' piacere che Ciro stia meglio e attendo con piacere gli incontri del 22 gennaio.
Spero di riconnettermi presto, ciao
a tutti,
Pasquale.